Ricordi

In una piccola camera
di bambina
mentre la luce
del pomeriggio
filtra nelle fessure
della tapparella abbassata,
la fantasia s’inerpica
creando storie senza fine.
Principesse, castelli,
boschi e cuccioli
prendono forma
e si materializzano
davanti agli occhi.
Lacrime, gioia,
risate, sorrisi
e sogni,
emozioni non trattenute
si confondono.
L’infanzia rivive
e il cuore
riprende a battere,
libero.

(Pesaro,15 marzo 1996)

(Poesia tratta dal libro “… e il mio cuore ha ripreso a cantare” di Barbara Colapietro, Otma Edizioni 1997)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...